La notte

La notte rastrella i nostri pensieri, i nostri tentennamenti. La notte raccoglie noi giovani amanti e ci ammanta raccogliendo le luci di questa città ormai straniera per te. Ti osservo sicuro, mi sfiori per sbaglio. Nella luce dei lampioni tu sei un po’ più vecchio e io un po’ più giovane. La notte tu liberiContinua a leggere “La notte”

A volte per andare avanti bisogna tornare indietro

A volte per andare avanti bisogna tornare indietro. è la prima frase che scritto in una racconto pubblicato in un’antologia. Sono passati anni da allora, la scrittura è diventata sempre meno di racconto e più di sfogo personale, ma oggi questa frase la sento particolarmente. Ho lasciato il lavoro dopo solo un giorno, dopo averContinua a leggere “A volte per andare avanti bisogna tornare indietro”

Lo confesso

Alla fine è giusto che lo dica almeno qui, almeno ci provi a dirlo a me stessa. Alla fine è giusto che ne prenda atto. Alla fine è giusto che io sia onesta. NON sono una bella persona perché oggi comincio e non ho dormito per un misto di ansia e non voglia. Sento daContinua a leggere “Lo confesso”

Un quarto di miglio

Devo scrivere da mesi, ma rimane tutto qui dentro di me e non vuole uscire, ho tutto in testa, tutto dentro e non voglio farlo uscire e straripare. mesi duri di solitudine, di attese, di delusioni, vorrei solo dimenticare e andare avanti, lasciare andare definitivamente ciò che è stato. Ho resistito in un lavoro cheContinua a leggere “Un quarto di miglio”

ultime

La mattina arrivo già estraniata, come in un film di Sorrentino ascolto “il mondo” mentre attraverso il lunghissimo corridoio che separa le aree di produzione, l’odore di mentolato o di qualche altro composto chimico che inseriscono per dare esperienze diverse al consumatore, impregna i muri e poi le narici, la bocca, fino a sentirlo nelleContinua a leggere “ultime”

Primo maggio Coraggio

Oggi è iniziato l’ultimo mese di lavoro; è surreale e comico a pensarci, oggi festa dei lavoratori comincia l’ultimo mese del mio contratto; poi arriverà il periodo che conosco bene, fin troppo bene. In un certo senso lo sto già vivendo quel periodo è cominciato mesi fa con la frustrazione, la delusione ma anche ilContinua a leggere “Primo maggio Coraggio”

Più l’acciaio

Ho comprato un pianoforte digitale, credo di averlo annunciato al mondo intero, volevo prenderlo da tempo ma non mi decidevo per paura, per timore reverenziale. Sono maestra nel farmi troppi problemi e nel creare esagerazioni, sono piuttosto melodrammatica.  Vivo questi giorni cercando di allontanare l’aspettativa, una volta attraversato il confine del giudice interiore che bloccaContinua a leggere “Più l’acciaio”

Amandoti

Alle volte la vita mi sembra un film di Ozpetek, e così penso ai copioni di due persone che non si troveranno mai, che non faranno mai l’amore, che non si baceranno mai, che non potranno stringere mai le mani l’una in quella dell’altra, penso alle loro parole, ai loro struggenti sentimenti, mentre fuori ilContinua a leggere “Amandoti”

Love is a losing game

“lasciati scocciare un altro po’… poi non lo farò più…” mi dicevi, come a chiedere scusa voglio solo farti sapere anche se è tutto sbagliato e io queste cose non le so fare forse  non ho giocato mai e vorrei riuscire a parlare di più e vorrei riuscire a leggere meglio nei tuoi occhi mi èContinua a leggere “Love is a losing game”